top of page

C'è una bella differenza tra editing e correzione bozze

EDITING COMPLETO
L’editing è un intervento professionale sul manoscritto svolto in sinergia fra autore e editor. Serve a eliminare le criticità di un’opera di narrativa, così da avvicinarla il più possibile alla sua forma migliore. Si lavora sui contenuti (le scene sono credibili? I personaggi sono tutti ben delineati?), sulla struttura (ci sono capitoli che andrebbero tagliati? La trama è coerente in ogni sua parte?), sullo stile (la scrittura fa immergere il lettore nella storia? I dialoghi funzionano?) e sulla forma (ci sono passaggi da riformulare?).
Si tratta di un momento essenziale per ottenere una buona pubblicazione, fruibile in maniera ottimale dal target di lettori a cui è diretta.
L'editor suggerisce come veicolare al meglio ciò che l'autore, che è spesso troppo coinvolto dal suo lavoro per essere obiettivo, desidera dire, senza mai sostituirsi a lui. Ci si pone dallo stesso punto di vista del lettore, per comprendere se il testo è in ogni sua parte funzionale e atto a comunicare il proprio messaggio. Per questo è importante lavorare in una sorta di comunione di intenti con l'autore: a lui si vogliono fornire gli strumenti per ottimizzare la propria opera.
Solo dopo un editing accurato è opportuno passare alla correzione bozze, che andrà a caccia di refusi e piccole imperfezioni formali ancora presenti.


 


Quando svolgo l'editing di un manoscritto di narrativa propongo interventi su più livelli, dal content editing al line editing, con una revisione personalizzata caso per caso.
Ciascun manoscritto e autore hanno esigenze proprie e specifiche, diverse da qualunque altra opera e da qualunque altro scrittore, perciò ogni editing è diverso dall'altro. Quando devo decidere che percorso intraprendere con un autore e il suo testo valuto attentamente quali siano le componenti su cui è necessario andare a lavorare per stilare un preventivo di spesa ragionato e motivato e una tabella di marcia funzionale per l'editing. Per intenderci: un testo può essere già a un ottimo livello sotto il punto di vista dello stile e della forma, ma avere grosse incoerenze per ciò che riguarda la costruzione della trama o dei personaggi; allo stesso modo, una storia in cui la sequenza degli eventi funziona e l'arco di trasformazione dei personaggi non ha pecche o quasi può mostrare grosse carenze nel modo in cui viene raccontata al lettore, e quindi ci sarà da lavorare soprattutto sullo stile
, perché la voce dell'autore comunichi ciò che vuole in maniera efficace.
Le casistiche sono infinite, appunto, e in ognuna di esse i miei interventi e suggerimenti andranno a lavorare maggiormente su quelli che sono i punti deboli dell'opera, oltre a verificare, con l'andare dell'editing, la tenuta di tutto l'impianto del testo.
Per fare qualche esempio, durante l'editing posso trovarmi a lavorare principalmente su: coerenza e credibilità della trama e di tutti gli elementi che compongono la storia (personaggi e relazioni fra loro, conflitti, posta in gioco, ambientazione...); correttezza dei rimandi interni ed esterni al testo (verifica delle fonti e confronto con l'autore su eventuali criticità); funzionalità di ogni scena, capitolo e sezione dell'opera; coerenza e idoneità dello stile utilizzato dall'autore per la storia che intende raccontare e il pubblico che vuole raggiungere (impiego sensato del punto di vista, sufficiente specificità e originalità nelle descrizioni e nella narrazione in generale, dialoghi naturali e verosimili...); correttezza formale e sco
rrevolezza del testo alla lettura.
TARIFFA: da euro 4,00* a euro 8,00 a cartella**
 
 

Come detto, ciascun testo è diverso dagli altri, perciò la tipologia di ogni intervento di editing andrà definita a priori caso per caso, in base a una valutazione professionale, inclusa nel servizio di editing.
Tale valutazione è necessaria per determinare lo stato dell'arte e definire le modalità di lavorazione e la profondità delle modifiche da approntare. Per questi motivi ho sempre bisogno di visionare il manoscritto per il quale mi si richiede l'editing, insieme alla sua sinossi.
Può capitare che un autore si mostri restio a fornire la sua opera per intero, in tal caso sono disponibile a visionarne solo una porzione, la cui entità sarà da valutare di volta in volta in base alla lunghezza del testo in questione, in modo che l'analisi risulti comunque funzionale a produrre un preventivo di lavoro preciso e fondato (rimane inteso che la cosa migliore è sempre permettere all'editor di leggere da cima a fondo il manoscritto).
 
Nel caso in cui, dopo aver ricevuto il preventivo
o in concomitanza con esso,
volessi conoscere da vicino
il mio metodo di lavoro per decidere se procedere
con l'editing o meno, puoi richiedermi una


PROVA GRATUITA

di editing su 5 cartelle del tuo testo
(quindi circa 9.000 battute spazi inclusi)
Come lavoro?
Se l'autore ha accettato il preventivo che gli ho fornito dopo aver letto il suo manoscritto e la relativa sinossi, sono solita svolgere l'editing lavorando di volta in volta su una porzione di testo (per gruppi di capitoli o tranche di cartelle, a seconda di come risulta più comodo caso per caso): effettuo un primo giro di revisione su quella parte e la invio all'autore con le mie osservazioni e i miei suggerimenti di modifica.
A quel punto attendo che l'autore mi rimandi il file in questione dopo che lo ha visionato per decidere cosa accettare e cosa no dei miei interventi, e per rispondere a eventuali dubbi che gli ho segnalato o commenti che gli ho lasciato a margine del testo.
Quando la palla torna in mano mia, rivedo a mia volta la porzione di testo con gli interventi dell'autore, valuto se suggerire ulteriori modifiche o lasciare nuove osservazioni, e gli rimando il file.
Si va avanti così fino a quando la porzione del manoscritto su cui stiamo lavorando non raggiunge la sua forma definitiva, frutto del dialogo (diretto e indiretto) fra me e l'autore, che avrà ovviamente sempre l'ultima parola su qualsiasi cambiamento.
Una volta archiviata una parte, si passa alla successiva, e così via, fino a editare l'opera per intero.
Di norma svolgo l'editing utilizzando lo strumento Revisioni del programma Microsoft Word.
Mantenendo attiva questa funzione mentre intervengo sul file di testo, resta visibile ogni mio intervento, e posso lasciare anche dei commenti a margine per tutte le spiegazioni e le segnalazioni necessarie all'autore.
Non tutti sono avvezzi all'uso di questo strumento di Word, per questo motivo sono disponibile per una consulenza gratuita al riguardo prima di cominciare a tutti gli effetti l'editing.

Resta inteso che, nel caso in cui l'autore mi abbia fornito solo una porzione del suo manoscritto e la relativa sinossi per la valutazione preventiva all'editing, prima di cominciare a tutti gli effetti la revisione leggerò per intero il suo testo, così da avere una visione d'insieme completa e dettagliata dell'opera.
Trattandosi appunto di un lavoro a stretto contatto fra autore e editor, durante l'editing sono più che disponibile a confrontarmi con il cliente ogni volta che quest'ultimo lo reputi necessario: lo possiamo fare via mail, WhatsApp, tramite call o videocall. L'autore che seguo mi può chiedere prima, dopo e in corso d'opera ogni chiarimento di cui senta il bisogno. La cosa essenziale è che arrivi al termine della nostra collaborazione soddisfatto e arricchito dall'esperienza.
 
Dopo l'editing, svolgo anche la correzione bozze del manoscritto?
Prima di riconsegnare il testo editato all'autore (e già durante l'editing) effettuo tutti i controlli che mi sono possibili per eliminare refusi e problemi a livello formale. Tuttavia, dopo aver lavorato a lungo su un'opera come capita di fare con un editing, io stessa rischio di essermi assuefatta al testo e di non rendermi più conto della presenza di eventuali errori rimasti fra le righe.
Il mio consiglio è quindi quello di rivolgersi a un correttore di bozze diverso da me (posso suggerire all'autore i nomi di alcuni validi colleghi), nel caso in cui si voglia effettuare anche questo tipo di lettura sul proprio manoscritto.
Se però è desiderio dell'autore che io mi occupi anche della correzione bozze del suo testo, posso farlo, ma a condizione di lasciare passare un po' di tempo fra la conclusione dell'editing e la correzione bozze (indicativamente trenta giorni), in modo che io perda l'abitudine alla lettura del manoscritto e possa effettuare la correzione con occhi e mente freschi, così da scovare ogni refuso rimasto.

La tariffa per la correzione bozze a seguire l'editing è scontata rispetto a quella che applico di solito: euro 1,00 a cartella (invece che da euro 2,00 a euro 2,50).
Ancora Cdb
Puoi richiedere una
call gratuita di 20 minuti
per conoscerci e illustrarmi
le tue necessità!

Su richiesta, a seguire l'editing, posso scrivere per l'opera editata la SINOSSI, la QUARTA DI COPERTINA o un TESTO DI PRESENTAZIONE/PROMOZIONE.

TARIFFA: euro 15,00 per ciascun testo (sconto editing)

Nel caso al termine dell'editing si necessiti di ALTRI APPARATI TESTUALI (indici, bibliografie, sommari ecc.) che non erano stati preventivati all'inizio della collaborazione, la tariffa sarà stabilita sulla base dell'entità del singolo lavoro (sempre tenendo conto dello "sconto editing").

* La mia partita Iva è di tipo forfettario: non ho da apporre l'Iva in fattura; al momento del pagamento, all'importo calcolato nel preventivo bisogna solo aggiungere il 4% di quest'ultimo, che è il contributo previdenziale che devo per legge mettere in fattura, e 2,00 euro di imposta di bollo per gli importi superiori a 77,47 euro.

** Per cartella si intendono 1.800 battute di testo, spazi inclusi (trovi il conteggio del totale delle battute che compongono il tuo manoscritto selezionando "Conteggio parole" tra gli "Strumenti" di Microsoft Word, alla voce "Caratteri (spazi inclusi)"; a quel punto dovrai soltanto dividere la cifra per 1.800 e avrai il totale delle cartelle).

A inizio lavoro chiedo un acconto del 25% sull'importo stabilito dal preventivo (calcolato sul totale delle cartelle del testo da editare), mentre il saldo può essere corrisposto una volta terminato l'editing.

Sia per l'acconto sia per il saldo verrà emessa regolare fattura, con termine di pagamento immediato (in caso di necessità, si può concordare una diversa rateizzazione dell'importo, o un termine di pagamento per il saldo finale fino a 30 giorni data fattura).

L'acconto del 25% viene sempre richiesto per dare il via alla collaborazione.

La richiesta della call conoscitiva gratuita e/o di un preventivo non costituisce alcun impegno da parte del cliente.

Per ulteriori informazioni riguardo a come gestisco le mie collaborazioni e le modalità di pagamento clicca qui.

Vedi anche:

bottom of page